Croce Verde Asti – Spettacolo teatrale pro Croce Verde

CON LA CROCE VERDE DI ASTI IL MUSICAL “LIFE IS A CABARET”

Mercoledì 5 gennaio, alle ore 21, andrà in scena al Teatro Alfieri di Asti un musical organizzato dalla Croce Verde di Asti con il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato e delle aziende Doctor Glass e Asti Teloni.
Intitolato “Life is a cabaret” vedrà recitare alcuni volontari della Pubblica Assistenza Anpas astigiana con artisti emergenti del panorama piemontese insieme nella compagnia “Jandosbraders”.

Scritto e diretto da Fiorella Carpino, presenterà musiche italiane e inglesi tratte da Cabaret, Jesus Christ Superstar, Notre Dame de Paris, Grease, Rocky Horror Picture Show, Sister Act, Mary Poppins, il Re Leone e Fame.

Le musiche sono curate da Jacopo Conti, i costumi da Teresa Ferraro e le coreografie da Susy Amerio.

Gli interpreti dello spettacolo sono Fausto Grassi, Valentina Loi, Cristian Guerra, Fiorella Carpino, Massimo Moretta, Stefano Passerella, Monica Carelli, Maurizio Artesi, Roberta Vacca, Federica Lasagno, Andrey Costantin, Lucia Di Nardo, Martina Fronterrë, Lorenza Vacca, Francesca Raballo, Klizia Cecchelani, Stefania Tiozzo, Dante Muro e Carol Palumbo.

L’ingresso allo spettacolo sarà gratuito. Durante la serata, dedicata alla memoria del volontario Claudio Cissello, recentemente scomparso, saranno raccolte offerte in favore della Croce Verde che quotidianamente, dal 1909, opera in favore della cittadinanza astigiana con servizi sanitari di emergenza e trasporto.

Lo spettacolo in breve:

Il protagonista dello spettacolo è uno strillone molto povero che passa le sue giornate a vendere giornali per guadagnare qualche spicciolo. Sembra che il destino però, a un certo punto, voglia fargli cambiare rotta. La notizia del giorno era “Life is a Cabaret”. Come non crederci se nel giro di qualche istante ti ritrovi dentro un vero e proprio spettacolo? Così lo strillone è costretto a vivere nella vita di altri, a essere sballottato da un’epoca all’altra, da un musical all’altro. Infine scoprirà il vero perché della sua presenza nello spettacolo. Si aggira tra i vari personaggi del musical un poeta che da tempo cattura le persone del loro mondo per catapultarle in una realtà parallela e fantasiosa, per farle emozionare, piangere, disperare e ridere, e per fargli scegliere se fare della loro vita uno spettacolo o rimanere nella semplice vita dove lo spettacolo è fantascienza. Dopo un’invasione di sensazioni di ogni genere, lo strillone prosegue il suo cammino nella vita diventata spettacolo.

Grugliasco (To), 28 dicembre 2010

I commenti sono chiusi