Medici Senza Frontiere

1Il film “MSF (un)limited” è stato girato in occasione del quarantennale della fondazione di Medici Senza Frontiere e dà una idea di molte delle crisi umanitarie in cui la organizzazione medico-umanitaria ha operato ed opera e dalla azione di sostegno alle popolazioni in difficoltà in tante parti del mondo.
Avrebbe potuto essere un film di carattere autocelebrativo: lontano da ogni retorica, invece, il film dà sì conto di quanto fatto da Medici Senza Frontiere, ma dà anche ampio spazio al racconto dei problemi, delle difficoltà e, senza indulgenze, dei fallimenti che ne hanno segnato l’attività; dà altresì conto delle criticità che si presentano attualmente ed in prospettiva per fare fronte all’impegno in campo medico-umanitario.
Gli argomenti trattati sono seri ed impegnativi: ma la varietà delle situazioni proposte ed il modo agile in cui queste sono raccontate garantiscono una visione facile, se non piacevole, e relativamente leggera. Allo stesso titolo del film – titolo in inglese – corrisponde un parlato completamente in italiano.
A completamento della serata, dibattito con la partecipazione di alcuni operatori umanitari di Medici Senza Frontiere che hanno concretamente lavorato in alcune delle crisi umanitarie recenti ed in atto (e con la proposizione di materiale fotografico da essi stessi raccolto nel corso delle loro missioni).
Viene fissato un prezzo al biglietto di ingresso. La cosa ha un duplice significato:
– recupero di quanto speso per la preparazione della serata (affitto della sala, contributo Siae, stampa delle locandine di pubblicizzazione dell’evento,…);
– raccolta fondi, quale contributo a sostegno delle iniziative di Medici Senza Frontiere nel soccorso medico-umanitario in tante parti del mondo.

I commenti sono chiusi